Analisi del 21-09-2018

AGRUMINA
Campione 2B Antal – N. cartellino H-18-096/0228
N° Lotto A.G.09-18/AGR
Data analisi: 21 settembre 2018


Il nome deriva dal colore assunto dalle cime, durante la fioritura: variavano dal verde all’arancione; con pistilli che presentavano colorazione gialla.agrumina verde arancio
La coltivazione, effettuata a circa 500 metri sul livello del mare, è stata irrigata con acqua di pozzo, leggermente calcarea., ma batteriologicamente pura.
Gli unici concimi usati, sono di origine organica sono stati quella della Linea Herba, realizzati in Italiana (http://www.linea-herba.it/)
Attraverso specifiche melasse di frutta, preparate dai nostri esperti e usate durante la coltivazione, abbiamo ottenuto infiorescenze molto profumate, con un aroma agrumato.
Per evitare che il vento spezzasse le piante, abbiamo effettuato specifiche potature alle piante, dando loro delle forme diverse da quelle che avrebbero assunto naturalmente.
Questo ha cambiato anche la forma e la consistenza dei fiori, rendendoli più compatti rispetto al classico risultato ottenuto con infiorescenze industriali.
Le piante sono cresciute in pieno campo, circondate da colture che hanno svolto un azione protettiva naturale da insetti parassiti. La lotta agli afidi è stata effettuata attraverso l’impiego di coccinelle, e di repellenti naturali di origine vegetale.coccinella
Le infiorescenze non sono state impollinate. Abbiamo riscontrato alcuni casi di ermafroditismo, che hanno postato alla formazione sporadica di semi. L’auto-impollinazione porta quasi sempre alla formazione di un seme da cui nascerà una pianta femmina che cercherà di completare il ciclo vitale che la madre, non avendo trovato polline maschile, è riuscita a compiere solo a metà.

I semi di canapa che vengono ritrovati nelle infiorescenze posso germinare. In Italia occorrono specifiche documentazioni per coltivare legalmente canapa, anche quella che sviluppa livelli di THC inferiori ai limiti di legge. Si esorta dunque il cliente a non gettare o far accidentalmente cadere semi di canapa, dove questi possono germinare e crescere.
Nonostante faccia parte della natura, per Legge la canapa non può crescere spontaneamente nel nostro Paese.

AGRUMINA
правда (pronuncia: Pravda — Traduzione: Verità)
CAMPIONE 3A – Varietà: Kompolti – N. cartellino H-18-096/0259
N° Lotto A.G.09-18/KOM
Data analisi: 21 settembre 2018


Un amico Russo innamorato della Sicilia, trovandosi a passare dalle nostre parti è venuto a visitare la nostra coltivazione.
Compiaciuto per l’apertura che l’Italia sta mostrando verso la cannabis, ha voluto insegnarci un vecchio metodo russo di coltivazione usato in quelle regioni dove l’estate dura troppo poco, e le piante crescono poco e fioriscono in fretta. La pianta, posta ad uno specifico stress, risponde ritardando la fioritura e cresce molto. I fiori cambiano naturalmente colore, maturandosi quando la temperatura è più bassa.
Il profumo delle infiorescenze è particolarmente fruttato, grazie all’impiego di prodotti naturali organici e di altissima qualità.
pravdaAnche nei fiori secchi è possibile notare le sfumature viola e blu e, alcune infiorescenze risultano addirittura di un violaceo quasi nero.
Da ciò deriva il nome dei magnifici fiori правда
La coltivazione, effettuata a circa 450 metri sul livello del mare, è stata irrigata con acqua piovana raccolta in lago artificiale, leggermente acida e priva di agenti patogeni per l’uomo.
Gli unici concimi usati, sono di origine organica sono stati quella della Linea Herba, realizzati in Italiana (http://www.linea-herba.it/)
Attraverso specifiche melasse di frutta, preparate dai nostri esperti e usate durante la coltivazione, abbiamo ottenuto infiorescenze molto profumate, con un aroma fruttato.
Per evitare che il vento spezzasse le grosse cime, abbiamo dovute legare le piante.
Le piante sono cresciute in pieno campo, circondate da colture che hanno svolto un azione protettiva naturale da insetti parassiti. La lotta agli afidi è stata effettuata attraverso l’impiego di coccinelle, e di repellenti naturali di origine vegetale.
Le infiorescenze non sono state impollinate.
Abbiamo riscontrato alcuni casi di ermafroditismo, che hanno portato alla formazione sporadica di semi. L’auto-impollinazione porta quasi sempre alla formazione di un seme comunemente detto femminilizzato, ossia dal quale nascerà una pianta femmina che cercherà di completare il ciclo vitale che la madre, non avendo incontrato polline maschile, è riuscita a compiere solo a metà.
I semi di canapa che vengono ritrovati nelle infiorescenze posso germinare. In Italia occorrono specifiche documentazioni per coltivare legalmente canapa, anche quella che sviluppa livelli di THC entro i limiti di legge. Si esorta dunque il cliente a non gettare o far accidentalmente cadere semi di canapa, dove questi possono germinare e crescere.
Nonostante faccia parte della natura, per Legge la canapa non può crescere spontaneamente nel nostro Paese.